» La Cenetta - 20/03/11
LA FRETTA
Ahimè, una delle dannazioni della vita dei giorni nostri è la fretta. Fretta che molte volte non è dettata da effettive necessità esterne, ma è originata da ansie profonde che si annidano nel nostro cervello che ci spingono a fare, e fare di corsa, molte cose che meriterebbero più attenzione, maggior approfondimento, maggiore amore; e così va a finire che si sbaglia, si delude... E allora l'ansia aumenta e la fretta si fa precipitosità con risultati dell'azione alla fine ancor più disastrosi. Da qui frustrazioni che si trasformano presto in depressione. Un quadro clinico davvero preoccupante per tutti, fatti salvi gli strizzacervelli che di questo campano. Quindi calma, affrontiamo le cose con tranquillità e sempre ragionando. Se abbiamo invitato gli amici per questa sera e invece un improvviso impegno lavorativo ci fa fare tardi, non perdiamoci d'animo; facciamo per bene quel che dobbiamo fare e una volta a casa, movendoci con precisione ed utilizzando al meglio le nostre competenze e le moderne tecnologie, in soli 45 minuti potremo mettere in tavola delle delizie che faranno urlare di gioia i nostri commensali.

Vellutata di pomodoro
Mettere in una pirofila 1 kg di pomodori ben maturi tagliati a tocchetti, dopo averli sbollentati e privati di buccia e semini. Nello stesso recipiente aggiungete una cipolla tagliata in quattro e un mazzettino di prezzemolo. Salate e pepate al gusto. Coprite e inserite in Micro Onde e cuocete per 10 minuti alla massima potenza. Togliete cipolla e prezzemolo e passate al mixer. Far fondere in Micro Onde a potenza massima per 1 minuto 50 grammi di burro in una tazza non coperta. Aggiungervi un cucchiaio di farina mescolandola e poi far cuocere per un ulteriore minuto. Unire burro e farina al pomodoro r far cuocere per ulteriori 3 minuti. Si gusta con crostini di pane.

Crottini di capra con le mele
Cavate il torsolo a due mele golden o renetta con l'apposito attrezzino, non sbucciatele e tagliandole in orizzontale ricavatene 6 fette alte poco più di 1 cm. Ponetele su un piatto leggermente imburrato, spolveratele con un poco di pepe, quindi sovrapponete su ogni fetta un mezzo crottino di capra tagliato orizzontalmente; insaporite con altra grattatina di pepe e un pizzico di timo in polvere. Inserite il piatto nel vostro Micro Onde, ricoprite con la cupoletta in plastica e fate andare per 3 minuti alla massima potenza. Il formaggio dovrà risultare ammorbidito e la mela ammollata. In caso contrario procedete a cottura per un ulteriore paio di minuti. Suddividete in piattini individuali che guarnirete con qualche po' di lattuga fatta a strisce e condita con un filo d'olio e un pizzico di sale. Qualche goccia di aceto balsamico per decorare.

Uova barzotte con l'avocado
Tagliate in due in senso verticale tre avocado maturi (morbidi al tatto). Cavatene il grosso nocciuolo, disponete le 6 metà su un piatto, versate qualche goccia di limone nei relativi incavi in ciascuno dei quali porrete un uovo intero. Insaporite con un pizzico di sale e una punta di cucchiaino di paprica in polvere. Perforate con la punta di un ago il tuorlo e infine inserite il piatto nel Micro Onde e cuocete a potenza media per 3 minuti. Trasferite le varie porzioni in piattini individuali che guarnirete con qualche rametto di prezzemolo e una fettina di limone.

Banane flambé
Sbucciate sei banane e tagliatele in tre parti ciascuna. Fate sciogliere in una padella 30 grammi di burro. Quando inizierà ad imbiondirsi unitevi le banane e rigiratele un paio di volte nel burro fuso tenendo viva la fiamma. Spolverate la frutta con un paio di cucchiai di zucchero e rigirate in modo che se ne caramelli tutta la superficie. Spengete e quindi versate sul tutto un mezzo bicchiere di cognac che provvederete ad accendere prima di portare in tavola.

La cena è particolarmente leggera e assolutamente poco costosa (meno di 35 euro). Si può scialare con il vino che potrà essere un buon rosato del sud (Cirò?).


di: Pierluigi Ramorino
..................................................................................................................................
Condividi | |