» Saro' Breve - 18/09/11
MEGLIO LA CAMICIA
Sta per finire l'estenuante vacanza dei signori del Pirellone. Cinquanta giorni sono duri da sopportare per gente che ha nel sangue la religione del lavoro e nelle tasche uno stipendio che oscilla tra gli otto e i diecimila euro mensili. Soltanto un consigliere - bisogna dargliene atto - non ha mai smesso di lavorare: è Renzo Bossi. Si deve a lui il Giro Ciclistico della Padania: l'ha ideato lui, l'ha organizzato lui e l'ha applaudito lui, mentre i suoi colleghi oziavano al mare o in montagna.
Ma l'irrefrenabile Renzo non si è fermato qui: d'intesa con i big padani ha convocato in Via Bellerio il consiglio federale del movimento, ha preso in esame la condotta del presidente dell'ANCI Lombardia nonché sindaco di Varese Fontana e ha concluso l'analisi con una intimazione che si può sintetizzare così: caro Attilio, o la smetti di manifestare contro il governo o ti togli la camicia verde. Sull'esempio dell'odiato Garibaldi, il borgomastro ha risposto: obbedisco. Così, per amore della camicia ha rinunciato alla presidenza dell'ANCI e, conseguentemente, all'annunciata protesta di giovedì. Una clamorosa bocciatura, pretesa non da re Umberto (che è anche il ministro delle Riforme non fatte) ma dall'erede al trono, notoriamente il più esperto in tema di bocciature.


di: Pipino
..................................................................................................................................
Condividi | |