» CaraVarese - 09/10/11
UN SORRISO FORSE AMARO
Il futuro incerto dell'ospedale per i bambini al "Del Ponte"
Oggi sono anche le famiglie e i bimbi a volere il nuovo ospedale pediatrico al Del Ponte: lo si è potuto dedurre facilmente vedendo la clamorosa risposta all'invito per la festa cittadina organizzata a favore de "Il Ponte del Sorriso", il nuovo e modernissimo nosocomio in fase di realizzazione a Giubiano.
Si è fatta festa domenica scorsa in piena allegria come imponeva la presenza di centinaia di scatenatissimi piccoli amici del nuovo ospedale, ma chi si occupa delle vicende sanitarie varesine non era e non è del tutto tranquillo perché negli ambienti politici sono affiorati timori sulla disponibilità, nei tempi previsti, delle risorse finanziarie necessarie per completare la struttura di Giubiano.
Si parla di somme consistenti, più di una decina di milioni, che potrebbero trovare altre destinazioni davanti alla tremenda stretta finanziaria operata nella sanità da parte della Regione.
Se a Milano però hanno fatto le cose per bene non dovrebbe esserci crisi nella trasformazione del vecchio ospedale in istituto pediatrico di alto livello, diversamente qualche reazione non mancherà soprattutto a fronte di eventuali ristrettezze nella cura dei cittadini al "Circolo ".
Non ci sarebbero comunque state al momento preoccupazioni se il dott. Roberto Puricelli, presidente del Consiglio comunale ed esponente del PDL, non avesse formulato riserve sul "Ponte del Sorriso", parlando più da medico che da politico. Successive precisazioni hanno ridimensionato l'episodio, ma è un fatto che non sono pochi i medici ufficiosamente contrari all'opera che potrà essere realmente un perfetto servizio ai bimbi e alle loro mamme solo il giorno in cui tutte le cure potranno essere praticate senza ricorrere agli odierni abituali trasferimenti di pazienti dal "Del Ponte" al "Circolo" a mezzo autoambulanze, a seconda dei problemi che si presentano o per l'assenza di tecnologie in loco.
Chi nelle istituzioni si fa carico dei problemi della sanità non si stanchi di chiedere garanzie sul futuro del Ponte del Sorriso in termini assistenziali e sui quadri medici: la pediatria è tutta ad alta specializzazione e la formazione dei sanitari richiede tempo e risorse. Sarebbe un errore pesantissimo pensare solo a un ospedale "5 stelle" e a non programmare per tempo staff medici
di elevato profilo e avanzatissime tecnologie.


di: Pierfausto Vedani
..................................................................................................................................
Condividi | |