» Lettere - 13/11/11
A PROPOSITO DI GUTTUSO
Vorrei ricordare, a proposito delle recenti polemiche per l'intitolazione a Renato Guttuso del viale dall'ingresso di Villa Mirabello ai musei civici, che l'iniziativa nacque dal sottoscritto, in qualità di presidente degli Amici della Terra, nello scorso mese di gennaio con una richiesta al sindaco Fontana. Scrissi che Guttuso avrebbe meritato da Varese ben altro che il vicolo dedicatogli. Proposi nello specifico tre adempimenti comunali.
Il primo, di intitolare appunto a Renato Guttuso la strada che sale al museo di Villa Mirabello dove Giovanni Testori curò la mostra varesina con le sue opere. Villa Mirabello dove la sala ottagonale è dedicata proprio a Giovanni Testori.
Esposizione di qualità che mantiene il primato di essere stata la più visitata in città e con la quale venne celebrata anche la vicenda della pittura varesina del seicento in cui primeggia Cairo ricordato da Guttuso con un proprio ricordo della cairesca (cairiana?) Decollazione del Battista.
Il secondo, di consentire l'allestimento di una mostra dei disegni di Renato Guttuso che possano basarsi sulle numerose acquisizioni dei varesini.
Questo potrebbe essere il naturale completamento della mostra già preannunciata a Gallarate e si potrebbero mettere insieme numerosi e affascinanti pezzi inediti e dal sapore realmente varesino.
Il terzo, di realizzare una mostra permanente delle figure culturali che sono state presenti in comune di Varese o quanto meno di realizzare nell'archivio comunale un apposito settore che abbia documenti che testimonino la varesinità di Guttuso ed anche un archivio fotografico dei suo atelier e dei suoi luoghi.

Arturo Bortoluzzi


di:
..................................................................................................................................
Condividi | |