» LIBRI OFFERTI - 31/07/2011
“IL LAGO MAGGIORE”
“Il lago maggiore, con 189 illustrazioni"

(l.n.) Sulle bellezze del Lago Maggiore tanto si è scritto e si continua a scrivere. Il fascino dell’antico Verbano e delle sue felici sponde, incastonato come un gioiello nella mutevole scenografia delle cime e delle valli circostanti, ha attratto sempre appassionati e studiosi. È anche la complessa ricchezza della sua storia, dei personaggi in carne e ossa che l’hanno vissuta qui, o solo sfiorata, ad aver spinto la mano di chi sentiva l’impulso di impugnare la penna per raccontare e ricordare. Unanime, a dispetto di eventi storici e politici che hanno eretto steccati, a volte con trattati e leggi, tra sponda e sponda - quella piemontese e quella lombarda, la grassa e la magra, e quella italiana e l’altra svizzera - l’interpretazione data dagli studiosi: l’unicità e unità di un territorio affratellato da una comune cultura e dalla bellezza dei siti. Nel 1931 anche lo studioso verbanese Renzo Boccardi (1885-1975) si lasciò sedurre dal piacere di raccontare quella terra che così bene conosceva. La sua ricerca, centocinquanta pagine corredate di centottantanove illustrazioni, comparve nella serie Italia Artistica, numero 105 della collezione “Monografie Illustrate”, diretta dal ravennate Corrado Ricci, senatore del Regno, poeta e allievo di Giosuè Carducci, e noto archeologo e storico dell’arte. Il Ricci fu anche Direttore nel 1906 del ministero della Pubblica Istruzione e promotore nel 1909 della legge 364 per il riordino del patrimonio artistico e archeologico nazionale. Renzo Boccardi dedicò il suo lavoro alla memoria del poeta e musicista Silvio della Valle di Casanova, che abitò a Villa San Remigio, sulla cima della Castagnola di Pallanza, con la moglie, la pittrice irlandese Sophia Browne. La villa è ancora oggi appassionante e romantico luogo di visita per i turisti del Lago Maggiore. Com’è nostra consuetudine vi proponiamo l’opera nella sua edizione originale, perché possiate consultarla e, se vorrete, stamparla e conservarla accanto ai libri che già vi abbiamo proposto (cliccare alla voce libri di storia locale). È un piccolo regalo di buone vacanze.

Renzo Boccardi, Il Lago Maggiore con 189 illustrazioni Serie Italia Artistica n. 105 diretta da Corrado Ricci, pagg. 150 Istituto Italiano d’Arti Grafiche Bergamo, 1931

Il Lago Maggiore 01 (.zip - 7,9 Mb) »
Il Lago Maggiore 02 (.zip - 6,7 Mb) »
Il Lago Maggiore 03 (.zip - 6,4 Mb) »
Il Lago Maggiore 04 (.zip - 6,7 Mb) »
Il Lago Maggiore 05 (.zip - 7,2 Mb) »
Il Lago Maggiore 06 (.zip - 6,5 Mb) »
Il Lago Maggiore 07 (.zip - 6,2 Mb) »
Il Lago Maggiore 08 (.zip - 3,4 Mb) »

..................................................................................................................................
» LIBRI OFFERTI - 21/11/2010
“1859, DA VARESE A VILLAFRANCA”
“1859, da Varese a Villafranca e i due monumenti ai Caduti per la Patria 1859 – 1915-18"

Il libro “1859, da Varese a Villafranca e i due monumenti ai Caduti per la Patria 1859 – 1915-18” venne scritto da Carlo Tognella, garibaldino. Anzi, nell’edizione uscita nel 1932, che è quella che vi proponiamo, il Tognella si definisce “…l’ultimo superstite garibalino in Varese”. E aggiunge: “L’altro superstite, Roncoroni Giovanni, trovasi in America”. Il libro, di formato pocket e di un’ottantina di pagine, è scritto in versi, Versi in dialetto e versi in italiano. Rievoca l’epopea delle battaglie per l’indipendenza, ricostruisce le vicende legate al monumento al Cacciatore delle Alpi e di quello ai Caduti per la patria. L’autore fa continua professione d’umiltà, a cominciare dall’incipit della pubblicazione dove si rivolge al lettore così: “Voi leggete sto libretto/ scritto male e in dialetto/ se trovate qualche errore/ perdonate l’autore/ che con tutt el so talent/ el va minga faa content”.

da Varese a Villafranca (.zip - 2,9 Mb) »

..................................................................................................................................
» LIBRI OFFERTI - 10/10/2010
“TEMPO PERSO TRA FUMO E FERRO”
“TEMPO PERSO TRA FUMO E FERRO” – Anno 1911

Una nuova pubblicazione datata 1911, una raccolta di poesie scritte da Tommasino Pedotti di Brenta e recuperate da Dante Betteghini l’anno scorso.
Si tratta di poesie d’amore dedicate alla sua donna, oppure di affetto per la madre o per qualche amica in occasione di ricorrenze; numerosi sono gli acrostici.
Verso il finale le poesie assumono un tono più triste, lasciando intravvedere addii, mesti ricordi, aspirazioni non soddisfatte

Tempo perso tra fumo e ferro (.zip - 8,9 Mb) »
Solo testi (.pdf - 150 Kb) »

..................................................................................................................................
» LIBRI OFFERTI - 06/06/2010
“SANTA MARIA DEL MONTE SOPRA VARESE”
“SANTA MARIA DEL MONTE SOPRA VARESE” – Anno 1933

“Santa Maria del Monte sopra Varese”, autore Sacerdote Costantino Del Frate, Coadiutore a Santa Maria del Monte, data di pubblicazione 1933, prefazione del Senatore Corrado Ricci, tiratura di 3.000 copie, 210 pagine arricchite da 350 riproduzioni in rotocalco ricavate da fotografie dirette, inedite, dell’autore, e da 175 tavole fuori testo compresa una tricromia. Questa la scheda della nuova opera letteraria, non più rintracciabile sul mercato, che RMFonline offre gratuitamente ai suoi lettori, che possono scaricarla dal sito. Nella prima parte l’autore parla del viale con le 15 cappelle, nella seconda parte della Basilica santuario, nella terza parte dei musei e in particolare del Museo del Santuario. Si legge nella prefazione che il Sacro Monte si chiamava, prima che fosse edificato, Monte Orona o di Veliate. Sedici secoli fa era brullo e deserto. Inaccessibile all’uomo. Ma già nel sedicesimo secolo era fiorente il culto della Vergine attorno al Santuario che era stato costruito sul monte e al quale si accedeva per un viottolo ripido e pericoloso. Il cappuccino Gian Battista di Monza, della nobile famiglia degli Aguggiari, dovendosi recare due volte alla settimana per celebrare la Messa per le suore che risiedevano e per i pellegrini, concepì l’opera delle cappelle. Durante la visita al Santuario compiuta dal Cardinal Federico Borromeo tanto fu l’interesse che si diffuse fra la popolazione che i contributi arrivarono allora e in seguito numerosi. Il progetto fu affidato all’architetto Giuseppe Bernascone di Varese, che poté dirigere i lavori nella quasi totalità, fino alla sua morte. Gli stessi, iniziati nel 1604, terminarono nel 1680.

Prima parte (.zip - 9,6 Mb) »
Seconda parte (.zip - 9,5 Mb) »

..................................................................................................................................
» LIBRI OFFERTI - 15/11/2009
PIER FRANCESCO MAZZUCCHELLI DETTO IL MORAZZONE
SULLE ORME DEL MORAZZONE

Continua la messa on-line di pubblicazioni, più o meno antiche, dedicate alla storia del Varesotto. Questa volta saliamo sulle vette del Sacro Monte in compagnia di un volume di Giorgio Nicodemi intitolato “PIER FRANCESCO MAZZUCCHELLI DETTO IL MORAZZONE”, autore degli straordinari brani affrescati della cappella della Flagellazione.
Proponiamo questo libro che, nella sua metodologia di ricerca storico-documentaria, risulta ancora apprezzabile, attuale e invitante per la ri-scoperta di una delle più alte vette della pittura italiana ed europea

Prima parte (.zip - 6,3 Mb) »
Seconda parte (.zip - 7,5 Mb) »

..................................................................................................................................
» LIBRI OFFERTI - 11/10/2009
ESCURSIONI VARESINE
Un prezioso volumetto di fine ottocento alla scoperta del territorio prealpino

Un percorso tra le località toccate dalle "strade carrozzabili", un testo datato 1898 che, oltre ad accompagnarvi da Luino a Velate, da Cittiglio a Germignaga, lascia intuire come l'idea di "rete territoriale" fosse già a quei tempi fortemente sentita come valore imprescindibile. Il dato forse più sorprendente è che molte bellezze storico-artistiche di recente riscoperte dopo un lungo oblio, erano già allora segnalate come "mete irrinunciabili".

Prima parte (.zip - 12,5 Mb) »
Seconda parte (.zip - 13,5 Mb) »

..................................................................................................................................
» LIBRI OFFERTI - 17/05/2009
VARESE, GARIBALDI ED URBAN NEL 1859 - di Giuseppe Della Valle
UN TESTO ORMAI SCOMPARSO SULLA VARESE GARIBALDINA

Scritto dal sacerdote Giuseppe Della Valle, venne pubblicato nel 1863 dalla tipografia Carughi, spiega nei dettagli ciò che avvenne prima, durante e dopo la battaglia di Biumo Inferiore nella quale persero la vita una ventina di patrioti tra i quali Ernesto Cairoli, l'eroe cui la città ha intitolato il liceo classico

Preleva il testo (.zip - 13,5 Mb) »

..................................................................................................................................
» LIBRI OFFERTI - 17/05/2009 
NOTERELLE VARESINE - di Federico Della Chiesa
UN RACCONTO DELLE IMPRESE GARIBALDINE NEL TERRITORIO VARESINO

Il libro venne edito nel 1906 dallo Stabilimento d'arti grafiche Bagaini e Codara e lo firmò Federico Della Chiesa, avvocato di fama, fratello del poeta Speri, sindaco della città nel primo decennio del Novecento, protagonista insieme con tanti altri varesini delle imprese garibaldine. Proprio di queste imprese, e di chi le compì, il Della Chiesa racconta nelle sue pagine, non tralasciando particolari curiosi, e offrendo un affresco anche del costume sociale del periodo

Preleva il testo (.zip - 8,84 Mb) »

..................................................................................................................................